Wiktenauer logo.png

Difference between revisions of "Page:MS Ludwig XV 13 21v.jpg"

From Wiktenauer
Jump to navigation Jump to search
 
 
Page statusPage status
-
Not proofread
+
Proofread
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 1: Line 1:
<section begin="21v-a"/>{{par|b}} Per la volta che ti fici fare penzandoti per lo cubito, a questo partido so' vegnudo ben di' subito, per cason de butarte in terra, perché tu non fazi, a me nè altruy guerra.<section end="21v-a"/>
+
<section begin="21v-a"/>{{par|b}} {{r!|b=1|P}}er la volta che ti fiei[!] fare penzando ti per  
 +
lo cubito. A questo partido so vegnudo ben di  
 +
subito. P{{dec|u|er}} cason de butar te in terra, p{{dec|u|er}} che tu  
 +
no{{dec|u|n}} fazi, ne a me ne altruii guerra.<section end="21v-a"/>
  
:<section begin="21v-b"/>{{par|r}} Questo mi trassi per la testa, e io rebatei la sua spada. Io so' vegnudo a questo partido. Anchora ti farò (volare) voltare per non aver fallito, e la spada te metterò al collo, tanto son io ardito.<section end="21v-b"/>
+
<dd><section begin="21v-b"/>{{par|r}} {{r!|b=1|Q}}uesto mi trassi p{{dec|u|er}} la testa, & io rebatei la sua spada. Io so vegnudo a questo partido. Anchora ti  
 +
faro {{dec|s|volare}} voltare p{{dec|u|er}} non aver fallito. E la spada  
 +
te mettero al collo, tanto son io ardito.<section end="21v-b"/></dd>
  
<section begin="21v-c"/>{{par|b}} Questo è un zogo che vol esser armado chi vol metter tal punta. quando uno ti tra' di punta e de taglio, tu fay la coverta, e subito mettigli questa per lo modo ch'è depinto.<section end="21v-c"/>
+
<section begin="21v-c"/>{{par|b}} {{r!|b=1|Q}}uesto e un zogo che vol esser armado chi  
 +
vol metter tal punta. Quando uno ti tra  
 +
di pu{{dec|u|n}}ta e de taglio, tu faii la coverta, e subito  
 +
metti gli questa p{{dec|u|er}} lo modo ch'e depinto.<section end="21v-c"/>

Latest revision as of 19:38, 27 April 2021

This page has been proofread, but needs to be validated.

|Per la volta che ti fiei[!] fare penzando ti per lo cubito. A questo partido so vegnudo ben di subito. Per cason de butar te in terra, per che tu non fazi, ne a me ne altruii guerra.

|Questo mi trassi per la testa, & io rebatei la sua spada. Io so vegnudo a questo partido. Anchora ti faro volare voltare per non aver fallito. E la spada te mettero al collo, tanto son io ardito.

|Questo e un zogo che vol esser armado chi vol metter tal punta. Quando uno ti tra di punta e de taglio, tu faii la coverta, e subito metti gli questa per lo modo ch'e depinto.